Caso di studio

Terminologia e traduzione: quando cambiare aumenta il fatturato

Scopri come Tetra Pak ha risparmiato oltre il 50% sui costi di traduzione e ha ridotto della metà i tempi di consegna, migliorando al contempo la coerenza dei contenuti linguistici.


Tetra Pak, leader mondiale nelle soluzioni di trasformazione e confezionamento degli alimenti

"Protegge la bontà" è lo slogan di Tetra Pak. Questo produttore globale fornisce sistemi completi di lavorazione, confezionamento e distribuzione. Oltre 11 miliardi di euro di vendite solo nel 2021, in oltre 160 paesi di tutto il mondo, sono la dimostrazione di una promessa mantenuta.

160

paesi in tutto il mondo

11 miliardi di euro

di fatturato annuo


La sfida

Con una clientela sparsa in 160 paesi, le problematiche di traduzione e localizzazione di Tetra Pak sembrano evidenti, ma il diavolo è sempre nei dettagli... Nei manuali utenti con più di 1.000 pagine, ad esempio...

Quando nel 1993 la Svezia è entrata a far parte dell'Unione Europea, le esigenze di traduzione e localizzazione di Tetra Pak sono aumentate in maniera esponenziale, data la necessità di tradurre i documenti tecnici in tutte le lingue dell'UE.

La comunicazione tecnica richiede la massima precisione e una coerenza assoluta, anche a livello terminologico. Per questo motivo per Tetra Pak continuare ad affidare le proprie memorie di traduzione e basi terminologiche a diversi fornitori di servizi linguistici (LSP) non era più fattibile, né in termini di costi, né di tempi di consegna.

Tengo a precisare che abbiamo scelto Acolad per la traduzione della nostra terminologia in oltre 30 lingue perché era già il nostro fornitore preferito, con le massime competenze e strumenti di ultima generazione.

Lars-Göran Nilsson
Engineering Capability Expert, Tetra Pak

La soluzione

  • Un unico glossario terminologico centrale e un'unica memoria di traduzione (TM) per Tetra Pak, utilizzati da tutti i vendor
  • Un unico provider di traduzione della terminologia, per una maggiore coerenza
  • Passaggio ai file xml, per mantenere la formattazione originale in tutte le versioni tradotte

Tetra Pak aveva bisogno di un Sistema di gestione delle traduzioni (TMS) che le permettesse di gestire la traduzione dei documenti tecnici in modo molto più economico, efficiente, facile e veloce. Un unico sistema per tutte le traduzioni e tutti i vendor, almeno a livello di Business Unit. La formattazione sarebbe stata trasferita automaticamente dal file originale al file tradotto e localizzato.

Ciò significava abbandonare la procedura utilizzata fino a quel momento, con i file Framemaker inviati ai diversi vendor, i quali poi restituivano nuovi file con le traduzioni... una procedura alquanto laboriosa che richiedeva spesso la riformattazione. Ora invece i file vengono scambiati in xml, di modo che la formattazione originale di Tetra Pak venga acquisita automaticamente per le traduzioni.

Un'unica fonte di riferimento, in oltre 30 lingue

Come principale condizione per traduzioni della massima qualità (ancor più nel caso della documentazione tecnica), Tetrapak aveva identificato una base terminologica coerente, gestita in modo ordinato e mantenuta sempre aggiornata, spiega Lars-Göran Nilsson, Engineering Capability Expert, responsabile dello sviluppo della comunicazione tecnica di Tetra Pak. Lars-Göran ha guidato il cambiamento fin dall'inizio.

Inizialmente Tetra Pak aveva richiesto una base terminologica che fungesse da fonte di riferimento unica, sulla quale esigeva il controllo totale, un servizio in quel momento affidato all'agenzia svedese Fodina, specializzata nella gestione terminologica.

In una fase successiva, al fine di garantire la coerenza, Tetra Pak ha sentito l'esigenza di trovare un unico LSP che gestisse la traduzione terminologica nella sua totalità, in modo vincolante anche per gli altri vendor.

Una base terminologica unica per tutte le lingue può essere sfruttata appieno solo se i vari vendor sono in grado di gestire la memoria di traduzione con coerenza. Tetra Pak ha quindi optato per una memoria di traduzione (TM) proprietaria centrale per tutti i fornitori di servizi linguistici, i quali possono accedere al sistema tramite l'infrastruttura desktop virtuale (VID, Virtual Desktop Infrastructure). "Abbiamo scelto Acolad come partner quando abbiamo iniziato ad utilizzare questo sistema", ricorda Lars-Göran. 

Il risultato

50% di risparmio

sui costi di traduzione

Velocità raddoppiata

nel time-to-market

Oltre 30

lingue

Un'esperienza coerente

per gli utenti finali di tutto il mondo

L'obiettivo principale di Tetra Pak in quel momento era quello di risparmiare il più possibile. In termini non solo economici, ma anche di tempo, di carico di lavoro e di procedure. Il che consente a sua volta un risparmio sia in termini di tempo che di denaro... Quindi Tetra Pak ha deciso di puntare sempre più in alto, prefiggendosi una riduzione dei costi e dei tempi di consegna del 50% entro cinque anni.

"Questo era il nostro obiettivo. Tuttavia, dopo due anni abbiamo fatto i conti ed eravamo già andati ben oltre. Dopo soli 2 anni!" Spiega Lars-Göran. E i tempi di consegna? "Anche in questo caso l'obiettivo era di ridurli del 50% in cinque anni. E di nuovo ci siamo riusciti. E in tempi addirittura più brevi”, continua, sottolineando inoltre l'impatto del passaggio dai file Framemaker non strutturati al formato xml: “Adesso non dobbiamo più dedicare tanto tempo al layout, alla conversione, alla creazione di pdf, ecc.! "

Quando il progetto ha preso il via puntavamo a ridurre i costi di traduzione del 50% in cinque anni. "Questo era il nostro obiettivo. Tuttavia, dopo due anni abbiamo fatto i conti ed eravamo già andati ben oltre. Dopo soli 2 anni!"

Lars-Göran NilssonEngineering
Capability Expert, Tetra Pak

E i vantaggi non finiscono qui: il TMS centrale fornisce a Tetra Pak una panoramica completa e intuitiva di tutti i vendor e delle relative condizioni.

Ma soprattutto, la coerenza delle traduzioni è ormai un dato di fatto, con una memoria di traduzione centralizzata e una gestione terminologica stabile: la base terminologica inglese gestita da Fodina e tutte le traduzioni terminologiche gestite da Acolad per ogni vendor e ogni lingua (attualmente più di 30).

"La terminologia è davvero il fattore determinante", ribadisce Lars-Göran, perché maggiore coerenza significa anche maggiore riutilizzabilità e, di conseguenza, riduzione dello sforzo, dei tempi di consegna e dei costi. E, cosa più importante per gli utenti finali, assicura la chiarezza indispensabile nei testi tecnici, dato che ad un testo preciso corrisponde sempre la stessa traduzione. 

Il futuro

I risultati sono eccezionali, ma Tetra Pak non si ferma qui: dato che la tecnologia è in continua evoluzione, sta già redigendo una lista di desideri futuri: “Le nuove soluzioni si troveranno nel cloud. Ovviamente, stiamo valutando anche la possibilità di utilizzare la traduzione automatica! Abbiamo già iniziato a parlarne,” spiega Lars-Göran, definendo l'elenco delle caratteristiche che deve possedere un LSP e partner per i contenuti:

  • Terminologia solida
  • Test di traduzione eccellenti
  • Stabilità, anche economica
  • Ottima reputazione per quanto riguarda la qualità

  • Tecnologia all'avanguardia, scalabile, uso del cloud
  • Integrazione intelligente della traduzione automatica e del post-editing
  • Consulenza imparziale, indipendentemente dalle preferenze della piattaforma utilizzata

Vuoi scoprire in che modo effettuare dei cambiamenti nei tuoi progetti di terminologia e traduzione può incrementare il fatturato?

Entra in contatto con noi oggi stesso!